imagealt

Regolamento MAD

Oltre che qui di seguito, il documento è consultabile anche nella sezione Albo pretorio di questo sito

Oggetto: Regolamento per la gestione delle domande di “Messa a Disposizione” da parte di personale docente non inserito nelle graduatorie di Istituto per il conferimento di eventuali supplenze temporanee per l'anno scolastico 2022/2023. 

PREMESSO che, in base al vigente Regolamento delle supplenze, qualora si verificasse l’esaurimento delle graduatorie d’Istituto, relativamente a posti di insegnamento comuni o di sostegno nelle scuole dell’infanzia e primaria oppure per posti di sostegno o su classe di concorso nella scuola secondaria di primo grado, per il reperimento di personale supplente temporaneo i dirigenti scolastici sono tenuti a consultare gli istituti viciniori per verificare se nelle relative graduatorie figurino aspiranti non occupati,

CONSIDERATO che, una volta espletato quanto richiamato al punto precedente, e in caso di esito negativo della procedura, il dirigente scolastico può consultare le domande di messa a disposizione (MAD) di personale docente che si è reso disponibile rivolgendosi direttamente all’Istituto;

CONSIDERATO l’elevato numero di domande che pervengono a questo Istituto, e il carico di lavoro del personale degli uffici di segreteria che non consente la formulazione di un’apposita graduatoria delle MAD pervenute con la valutazione dei titoli e delle preferenze autocertificati; VISTO il D.M. 131 del 13 giugno 2007 “Regolamento per il conferimento delle supplenze al personale docente ed educativo ai sensi dell’articolo 4 della legge 3 maggio 1999, n. 124”;

VISTA la Nota 25089 del 06 agosto 2021 “Anno scolastico 2021/2022 - Istruzioni e indicazioni operative in materia di supplenze personale docente, educativo e ATA” (che prevede il ricorso alle “messe a disposizione”) e nelle more dell'emanazione di analoga nota per l'A.S. 2022/2023;

RITENUTO di dover stabilire criteri oggettivi e imparziali per graduare le domande di messa a disposizione pervenute; Prot. A tutti gli interessati a presentare istanza MAD

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Emana il seguente

Regolamento per la gestione delle domande di “Messa a Disposizione” da parte di personale docente non inserito nelle graduatorie di Istituto per il conferimento di eventuali supplenze temporanee per l'anno scolastico 2022/2023:

1. Campo di applicazione. Il presente Regolamento trova applicazione, esclusivamente in caso di necessità, ai fini dell'individuazione del personale docente per il conferimento di supplenze temporanee, qualora si verificasse l’esaurimento delle graduatorie d’Istituto e delle scuole viciniori della Provincia, attraverso l’utilizzo delle domande di messa a disposizione pervenute dalla data di attivazione del format di cui al successivo punto 2 e fino al 31/12/2022 L’attivazione del format sarà segnalata tramite avviso sulla homepage del sito internet dell’Istituto https://www.ic-pirandello.edu.it/.

2. Modalità di presentazione delle domande da parte degli aspiranti. A partire dalla data di pubblicazione all’albo del presente Regolamento, gli interessati dovranno inviare la loro candidatura unicamente compilando il format pubblicato sul sito dell’Istituto alla pagina https://www.ic-pirandello.edu.it/index.php/messa-a-disposizione. Non saranno ammesse altre modalità. Gli aspiranti che abbiano già manifestato la propria disponibilità inviando istanza di MAD attraverso modalità diverse da quelle indicate nel presente Regolamento, sono invitati a presentare nuovamente domanda attraverso la procedura qui illustrata.

3. Curriculum vitae. Agli aspiranti che abbiano presentato domanda potrà essere richiesto di presentare inoltre (attraverso modalità che verranno successivamente indicate) il proprio curriculum vitae, preferibilmente in formato europeo.

4. Compilazione degli elenchi. Una volta verificato il possesso dei titoli di studio richiesti per lo specifico insegnamento o classe di concorso degli aspiranti individuati, nonché il requisito che il candidato non sia incluso in graduatorie di Istituto e che abbia presentato domanda in una sola provincia, la segreteria provvederà a compilare distinti elenchi per gli specifici insegnamenti e/o classi di concorso, secondo i criteri indicati nei due seguenti articoli.

5. Criteri per l’assegnazione di supplenze annuali o fino al termine delle lezioni. 1. Allo scopo di garantire una presa di servizio immediata o comunque tempestiva, verranno prese in considerazione prioritariamente le domande nelle quali l’aspirante supplente in possesso di abilitazione dichiari di risiedere o di avere il domicilio nel territorio della Città Metropolitana di Firenze. Tali domande verranno graduate in base alla data di presentazione; a parità di data, sarà data priorità al candidato anagraficamente più giovane; 2. Secondariamente verranno prese in considerazione le domande nelle quali l’aspirante supplente in possesso di titolo di abilitazione NON dichiari di risiedere o di avere il domicilio nel territorio della Città Metropolitana di Firenze. Anche in questo caso le candidature verranno graduate in base alla data di presentazione e, a parità di data, sarà data priorità al candidato anagraficamente più giovane; 3. In via residuale verranno prese in considerazione le domande presentate da aspiranti NON in possesso di titolo di abilitazione, dando anche in questo caso la priorità a coloro che indichino residenza o domicilio nel territorio della Città Metropolitana di Firenze, graduandole in base all'ordine di arrivo e all'età anagrafica degli aspiranti.

6. Criteri per l’assegnazione di supplenze brevi. 1. Allo scopo di garantire una presa di servizio immediata o comunque tempestiva, verranno prese in considerazione prioritariamente le domande nelle quali l’aspirante supplente in possesso di abilitazione dichiari di risiedere o di avere il domicilio nel territorio della Città Metropolitana di Firenze. Tali domande verranno graduate in base alla data di presentazione; a parità di data, sarà data priorità al candidato anagraficamente più giovane; 2. Con le stesse finalità di cui al precedente punto 6.a, successivamente verranno prese in considerazione le domande presentate da aspiranti NON in possesso di titolo di abilitazione che indichino residenza o domicilio nel territorio della Città Metropolitana di Firenze. Anche in questo caso le candidature verranno graduate in base alla data di presentazione e, a parità di data, sarà data priorità al candidato anagraficamente più giovane; 3. In terza battuta verranno prese in considerazione le domande nelle quali l’aspirante supplente in possesso di titolo di abilitazione NON dichiari di risiedere o di avere il domicilio nella provincia di Firenze. Anche in questo caso le candidature verranno graduate in base alla data di presentazione e, a parità di data, sarà data priorità al candidato anagraficamente più giovane; 4. Infine, verranno prese in considerazione le domande presentate da aspiranti privi di titolo di abilitazione che NON indichino residenza o domicilio in provincia di Firenze, graduandole in base all'ordine di arrivo e all'età anagrafica degli aspiranti.

7. Casi di particolare necessità. In casi di particolare necessità il Dirigente scolastico potrà: 1. (in caso di esiguità del numero di domande presentate o di aspiranti effettivamente disponibili) decidere di riaprire i termini di presentazione delle domande (ferme restando le modalità di presentazione previste dal presente Regolamento) dandone opportuna e tempestiva comunicazione attraverso il sito internet dell'Istituto, per consentire l'aggiornamento e l'integrazione degli elenchi di aspiranti; 2. (in caso di indisponibilità verificata di tutti gli aspiranti compresi negli elenchi di cui al precedente punto 4, nelle more dell'aggiornamento degli elenchi stessi e ove non sia possibile trovare altre soluzioni) fare occasionale e motivato ricorso ad aspiranti che abbiano presentato domanda di Messa a Disposizione attraverso modalità non previste nel presente Regolamento.

8. Privacy. Per tutti gli aspetti relativi alla privacy si rinvia all’informativa sintetica pubblicata sulla pagina “Messa a Disposizione” del sito web ufficiale dell’IC “Pirandello” 

Allegati
Regolamento MAD.pdf