imagealt

Insegnamento di musica

  

“La musica è un mezzo di trasporto veloce” ( John Cage)

La formazione musicale nella scuola secondaria  fa riferimento alle Indicazioni Nazionali per il Curricolo che  mettendo dei punti fermi sulle competenze da raggiungere al termine del primo ciclo della scuola secondaria , lasciano molta libertà ai docenti di scegliere  i contenuti e le modalità di lavoro  più congeniali per i propri ragazzi. Le  due docenti di musica lavorano in stretta collaborazione ed  elaborano la programmazione modellandola  di volta in volta sulle caratteristiche del gruppo classe,  miscelando tre elementi  fondamentali.

 

La musica d’insieme

 ..attraverso la pratica corale, lo studio della tastiera o del flauto dolce, la pratica ritmica  con strumenti a percussione e la body percussion, curando intonazione, espressività e  interpretazione.

 La conoscenza dei principali elementi del linguaggio musicale fa da supporto al fare musica insieme e crea le basi per lo studio di uno strumento musicale.

La creazione musicale  

Nel corso dell’anno vengono dedicati spazi all’improvvisazione ,  alla creazione di eventi sonori  con gli strumenti musicali tradizionali, con gesti-suono   e con software di editing del suono 

La pratica dell’ascolto

..per comprendere le strette relazioni tra musica e mondo delle emozioni, per muovere le corde del proprio essere e conoscere meglio se stessi  

..per conoscere per conoscere le  trasformazioni della musica nel tempo e metterle in relazione interdisciplinare con storia , geografia, arte e  letteratura. I repertori  musicali scelti coprono tutta la gamma dei generi musicali dalla musica colta  al pop, dal jazz alla musica etnica e l’ascolto analitico scopre le trame e le caratteristiche costruttive di un brano musicale.